VMware - vSphere


VMware vSphere è la piattaforma di virtualizzazione per la creazione di infrastrutture cloud leader del settore che fornisce i massimi livelli di disponibilità e reattività e consente agli utenti di eseguire applicazioni business critical in tutta sicurezza, rispondendo più rapidamente alle esigenze aziendali.

Nel suo sviluppo VMware si è posta i seguenti obiettivi:


  • Sicurezza delle applicazioni: è più scalabile e prestante ed in grado di gestire applicazioni più esigenti in termini di risorse senza perdere stabilità.
  • Adattabilità: facilita il reperimento di nuove risorse nel cloud, quando sono necessarie.
  • Facilitare il passaggio al cloud computing:la sicurezza software del cloud è intesa come mezzo per stimolare la fiducia nel nuovo approccio.

Il personale IT quindi potrà dedicarsi alla creazione di soluzioni aziendali innovative anziché occuparsi delle operazioni ordinarie di manutenzione hardware e software.

Questo approccio consente anche di ottimizzare le risorse IT e ridurre le spese di capitale del data center fino al 60% e di ridurre le esigenze di alimentazione, raffreddamento e spazi e i costi energetici fino all'80%


Versioni e licensing vSphere 5

Esistono diverse versioni di vSphere, pensate in base alla dimensione e alle esigenze aziendali.

Per le imprese di dimensioni ridotte sono disponibili i kit vSphere, con tutto il necessario per virtualizzare e centralizzare una PMI. I kit si dividono tra Essentials, per aziende che hanno richieste limitate (max 3 server con 2 processori cad.), ed Acceleration, ampliabili per crescere insieme all’attività.

Per le aziende medio-grandi fino ai gruppi industriali sono disponibili le versioni da Standard a Enterprise Plus, che creano un’infrastruttura cloud altamente performante.

Ma la novità principale è il licensing: non si paga più in base al numero di macchine virtuali (VM) create, ma al consumo di memoria virtuale condivisa (vRAM), sarà sempre venduto per processore (CPU), ma il parametro di riferimento per i server virtuali sarà la memoria virtuale condivisa.





Condividi questa notizia su: